Si apre con l’evento speciale The Milky Way di Luigi D’alife la quinta edizione del MyArt Film Festival.
  • 08
  • 12

Ricco il cartellone degli eventi speciali previsti durante la kermesse cinematografica.

“The Milky Way” girato in Italia nel 2020 è la storia di solidarietà degli abitanti e dei pericoli affrontati dai migranti, raccontata attraverso scorci di vita e graphic novel animate sullo sfondo del mondo di montagna nella consapevolezza che – qui come in mare – nessuno si lascia da solo.

Venerdì 10 dicembre, in occasione della giornata mondiale dei diritti umani, la seconda giornata dell’edizione 2021 prevede l’evento speciale organizzato in collaborazione con SAI | Rete Accoglienza Integrazione ed AMNESTY Italia. Il collegamento dalla sede di romana di Amnesty la discussione “Egitto e Iran: Storie di attivismo, Libertà negate e resistenze” cercherà attraverso la voce di: Tina Marinari e Ilaria Masinara: responsabili dell’ufficio campagne di Amnesty International e Patrizia Fregonese de Filippo: direttrice Festival Cinema d’Idea Roma, di mettere a fuoco la condizione dei diritti nei due paesi interessati da forti conflitti e tensioni sociali.

Seguirà la Proiezione dei documentari: ETHBET (Piazza Tahir 10 anni dopo: cosa resta della primavera araba) di Matteo Ferrarini e NASRIN di Jeff Kaufman, sul movimento dei diritti delle donne iraniane. Sarà in collegamento Jeff Kaufman dagli USA.

La storia di Soledad Rosas e Edoardo Massari, è una storia di amore, passione e separazione. Entrambi diventeranno simbolo del movimento anarchico italiano in una vicenda dai tratti ancora oscuri. Nel 2002, la Corte di Cassazione ha lasciato cadere l’accusa di sovversione e terrorismo per mancanza di prove mossa nei loro confronti. L’evento speciale che prevede la proiezione del documentario SOLEDAD di Augustine Macri è in programma sabato 11 dicembre.

Domenica 12 dicembre sarà l’occasione per consegnare il Premio Calafilm 2021. La premiazione a cura dell’Associazione Culturale Cinepresi consegnerà il premio a Francesco Costabile per il documentario In un futuro aprile realizzato insieme a Federico Savonitto. È il racconto del Pasolini friulano, che attraverso la lingua e le tradizioni del mondo contadino, sperimenta le prime avventure amorose con alcuni giovani del posto. Il contatto con questa realtà lo porta anche all’impegno politico nel Partito Comunista e l’esperienza dell’insegnamento scolastico. La vita di Pier Paolo scorre attraverso la voce di Nico Naldini, poeta e cugino di Pasolini svelando due percorsi di vita inevitabilmente connessi. Entrambi, in quegli anni, assorbono la violenza estetica ed erotica di un mondo sconosciuto, che si svela nella sua cruda realtà: un universo che influenzerà tutta la successiva opera pasoliniana.

La giornata si concluderà con la proiezione del primo lungometraggio di Ersin Çelik | The End Will Be Spectacular. Il regista esplora concetti come speranza, amicizia, sacrificio e perdita, nella lotta per la libertà di un gruppo di giovani in un clima di tensioni sociali e politiche degenerate in uno stato di guerra.

More News
  • 26 Ott 2019
  • 0
Gli studenti dell’Istituto d’Istruzione Superiore- IPSSS “LEONARDO DA VINCI”- ITAS “A. NITTI” sono entrati nel vivo delle attività del progetto “My Art International film festival…...
  • 28 Apr 2017
  • 0
Il cinema come mezzo di crescita culturale ed economica in Calabria, l’importanza di investire sul territorio e sulle figure professionali che operano nel territorio.  ...
  • 7 Apr 2017
  • 0
Abolita la sezione dedicata agli Spot Sociali: il premio Migrantes da 500 euro ai docu-corti.     Il MYArt Film Festival ha ritenuto di abolire...